07 novembre 2018
Autore
Valentina Vincenzi

Università della Terza Età

Dopo la pensione può capitare di non trovare niente di interessante da portare avanti o di non aver nessun hobby in particolare. Le persone spesso a casa si annoiano e finiscono per passare le loro giornate davanti alla televisione senza nessun programma che possa beneficio alle loro conoscenze. universitaterzaeta-3.jpgIn questo modo il loro cervello perde l’elasticità mentale a cui erano abituati fino al momento del pensionamento e si rischia così di cadere più facilmente in dimenticanze ricorrenti o di non sentirsi più adatti ad esprimersi a livello sociale.
Questa situazione potrebbe portare ad un forte isolamento. Fortunatamente, però, negli ultimi anni quasi ovunque stanno nascendo le così dette “Università della Terza Età”. Si tratta di corsi organizzati da varie associazioni ma anche dai comuni o dalle università stesse riguardo qualsiasi materia. Danno la possibilità, a chiunque voglia, di ricominciare a studiare, magari riprendere una materia che ci interessava da piccoli oppure approfondire argomenti di nostro interesse.


Cosa si può studiare all’Università?


Tutto! L’Università della Terza Età, oltre ad essere aperta a tutti, ha un’offerta formativa per ogni materia e ogni interesse. 

Si può decidere di approfondire una lingua straniera: dopo averla approfondita organizzate un bel viaggio di classe in quel paese per mettervi alla prova! Oppure con la vostra famiglia, per dimostrare che fate sul serio! Le lingue straniere sono un ottimo metodo per mantenere la mente allenata: sono il modo migliore per ampliare conoscenze culturali locali, per comunicare con persone con le quali non avreste mai pensato di farlo e sono il lasciapassare per comprendere veramente una realtà diversa dalla vostra. Inoltre, sarà divertentissimo scoprire come si dice un’espressione o una parola in un’altra lingua. La curiosità sarà il vostro propulsore naturale!


universitaterzaeta-2.jpgSi può decidere di mantenersi al passo con i tempi studiando informatica: per conoscere le nuove tecnologie, per capire di cosa parlano i vostri nipotini o i vostri figli quando dicono “Tablet”, per approfondire Internet e le sue potenzialità. Potreste scoprire mezzi e attività veramente incredibili e comprendere fino in fondo come utilizzarle al meglio.


Perché non approfondire l’arte e la letteratura? Non avete mai compreso fino in fondo i significati più preziosi donatici da queste discipline quando eravate giovani? È possibile che a quell’età alcune cose attirassero maggiormente la nostra attenzione. Ora, però, siete maturati e vi rammaricate per non aver donato il giusto tempo alla letteratura italiana, all’arte lasciataci dai grandi maestri di tutte le epoche. L’università della Terza Età vi può aiutarvi veramente a comprendere fino in fondo i testi, le poesie e le opere d’arte passate. In questo modo potrete apprezzarle fino in fondo e la vostra cultura ne trarrà giovamento. Anche la filosofia può essere considerata un interessante campo di studi. Confrontare i vari filosofi, anche in modo critico, può essere utile per strutturare meglio il nostro pensiero nei confronti della realtà che ci circonda.


Spesso ci sentiamo attratti dai ragionamenti degli altri esser umani, vogliamo comprendere chi ci sta intorno e gestire meglio la nostra empatia. Quale modo migliore di un bel corso di Psicologia? Sarà divertente scoprire come può ragionare ogni essere umano, verificare quanto si è studiato e applicarlo alle persone che ci circondano. Occhio però a non diventare ossessionati nell’inquadramento delle persone! 


Inoltre, vi sono tantissime attività manuali artistiche o artigianali. Ogni città italiana ha la sua particolare attività di artigianato, spesso i comuni organizzano varie attività per mantenere viva questa tradizione e per non disperderne la conoscenza. Perché non imparare una nuova piccola professione? Potreste diventare la culla della conoscenza nel vostro paese. L’arte scultorea o la pittura inoltre, sono forme espressive meravigliose, tramite le quali potrete proiettare voi stessi e i vostri sentimenti su una tela o su un pezzo di argilla, legno o perché no, marmo. 


universitaterzaeta.jpgUltime ma non meno importanti, sono le gite scolastiche! Vi ricordate quanto era divertente andare in gita con i vostri compagni di classe alle superiori o alle medie, fare gruppo, conoscere luoghi e scoprire piccole cose che vi facevano sentire più a contatto con il mondo? Le Università della Terza Età organizzano tantissime gite nei dintorni per scoprire cose delle vostre zone che non conoscevate. Prima di visitare un museo, chiamate e chiedete se è presente un montascale o un ascensore per essere sicuri non affaticarvi troppo però.


Perché l’Università?


Come detto inizialmente, l’Università della Terza Età ha tre obiettivi principali: darvi una cultura o approfondire argomenti, darvi la possibilità di allenare il cervello e la mente ed infine, non meno importante, la possibilità di fare nuove conoscenze. Spesso nel periodo della pensione ci si può sentire soli avendo figli e nipoti a scuola o al lavoro. Ed è anche giusto, dopo una vita dedicata alla famiglia, pensare un po’ a voi stessi. Questo però comporta trovare un nuovo nucleo di amicizie. Perché non crearsi un nuovo gruppo di amici proprio all’università? Vi farà vivere una nuova giovinezza! 


Alcuni siti interessanti: 


Un esempio di università della terza età storica è Unitre, leggete qui l’intervista al presidente. 
Ogni regione ha vari istituti riconosciuti, ad esempio la regione Emilia-Romagna propone questo elenco.  Probabilmente ogni regione ne ha uno, aiutateci a scoprirlo!


Benvenuto in Handicare Italia

pop-up.jpgTrova il montascale migliore

Per trovare il montascale fatto per voi, non esitate ad utilizzare il nostro strumento “Trova il montascale migliore”

Trova il montascale migliore