10 maggio 2017
Auteur
Valentina Vincenzi

Mai sentito parlare di cohousing?

Da qualche tempo si è iniziato a parlare di sharing economy. Per chi non è tanto pratico con l’inglese, si tratta dell’economia della condivisione. Data la crisi economica che ci ha colpiti, e l’aumento dei prezzi che, credeteci, viaggiano molto più velocemente dei nostri Montascale Handicare (0,15 m al secondo), varie persone hanno inziato una sorta di comunità di condivisione, in particolare condivisione dei costi. Questo può riguardare i costi della spesa, dell’auto, dell’ufficio, ma anche della casa. Il fenomeno rigurda anche le fasce più deboli come gli anziani.

Perchè il co-housing per anziani?

cohousing_2.jpg La crescita del numero degli anziani in Italia è in aumento e a dimostrarlo è il fatto che l’Italia è uno dei paesi più anziani in Europa a livello demografico. Vi è però una mancanza di servizi nel sistema di supporto agli anziani, al quale devono provvedere le famiglie. Nel dirlo ricordiamo che il 15 Maggio è la Giornata Internazionale delle Famiglie, un supporto e un sostegno per l’anziano ma anche per lo stato nell’erogazione dei servizi.

Cos’è il cohousing?

Il cohousing, o co-abitazione, è un nuovo modello di famiglia. Più persone si trovano a condividere una casa con l’obiettivo di dividere le spese. Questo metodo è sempre stato utilizzato dagli studenti nel momento in cui si trovavano ad andare a studiare in una città lontano da casa. Ora questo modello abitativo viene sempre più condiviso anche da anziani, i quali possono aiutarsi nei momenti di difficoltà. Ci si da una mano ogni giorno, proprio come i nostri Montascale ti aiutano a salire e scendere le scale quotidianamente.

Vantaggi

Oltre alla condivisione delle spese della vita quotidiana vi è un altro importante vantaggio: l’anziano non rimane solo. Come abbiamo già scritto in un altro nostro articolo l’isolamento è una delle peggiori condizioni nelle quali una persona anziane può trovarsi. Questo sia dal punto di vista pratico, che morale. Se, infatti, un anziano è sempre solo, nel caso cadesse o si sentisse male avrebbe difficoltà a chiamare i soccorsi. Dal punto di vista morale, sentirsi soli può creare situazioni di depressione. Con il cohousing tutte queste problematiche non esistono! I nostri nonni si troveranno ogni giorno in soggiorno a fare quattro chiacchere o a giocare a briscola o pinacolo, potranno fare passeggiate insieme sorreggendosi o andare a fare un salto nelle sale da ballo. Quando torneranno a casa, se saranno stanchi a causa dello sforzo, verranno poi aiutati a salire le scale dal Montascale Handicare Freecurve, Handicare 2000 o da uno dei nostri Montascale rettilinei. Se la casa che hanno scelto presenta un bel giardino, potranno utilizzare il montascale per esterno.

Esiste già in Italia?

Certo! Vi sono numerosi esempi di cohuosing in Italia: a Roma per condividere l’esperienza del cohousing con gli altri condomini, i nonni dell’appartamento in via Gozzi hanno dato una festa! A Modena, invece, si sta sperimentando questo nuovo tipo di co abitazione con l’aiuto oltre che dei familiari anche dei volontari che garantiscono assistenza domiciliare 24 ore al giorno. È poi possibile attivare la Ausl per chiedere aiuto medico. Il progetto si chiama “Ca’ nostra”, che in dialetto modenese significa “casa nostra”:

Da poco attiviato un cohousing a Novara, grazie al programma “Viva gli anziani”.

Se conoscete altre realtà di questo tipo, segnalatecele. Saremo felici di poterle condividere con voi!

Source:

http://www.secondowelfare.it/


Benvenuto in Handicare Italia

pop-up.jpgTrova il montascale migliore

Per trovare il montascale fatto per voi, non esitate ad utilizzare il nostro strumento “Trova il montascale migliore”

Trova il montascale migliore